Modulistica

In questa sezione trovi tutta la modulistica relativa di riferimento dell’Ordine regionale

Per iscriversi all’Albo dell’Ordine è necessario compilare in ogni sua parte la domanda di iscrizione da spedire all’attenzione del Consiglio Direttivo dell’Ordine a mezzo di lettera raccomandata con avviso di ricevimento ai sensi dell’art. 27 Legge 59/94 oppure a mezzo PEC ai sensi del DPR 68/05.

La richiesta d’iscrizione all’Albo verrà sottoposta al Consiglio Direttivo dell’Ordine che ne valuterà la congruità dei contenuti e deciderà l’accettazione della stessa entro tre mesi dalla data di presentazione ai sensi dell’art. 27, comma 3, Legge 59/94. Una volta che la domanda d’iscrizione sarà accettata, ne verrà data formale comunicazione al richiedente ai sensi dell’art. 30 della Legge 59/94.

Il timbro professionale è uno strumento che permette di riportare direttamente su carta i dati d’iscrizione all’Ordine ed è utilizzato su documenti in cui è necessario apporre un segno ufficiale della professionalità del Tecnologo Alimentare.

Il timbro è tondo e contiene all’esterno in circolo la dizione “ORDINE DEI TECNOLOGI ALIMENTARI DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA” e al centro il nome e cognome e il numero di iscrizione del Tecnologo alimentare.

I timbri rilasciati dagli ordini professionali sono unici e non possono essere creati in duplice copia. In caso di smarrimento è necessario fare una comunicazione al Consiglio e una denuncia alle forze di polizia.

Il timbro è di proprietà dell’Ordine, per cui in caso di cancellazione, trasferimento o sospensione disciplinare deve essere restituito alla segreteria.

RILASCIO DEL TIMBRO

La quota di rilascio del timbro è di 25 euro una tantum.

E’ necessario compilare la richiesta scritta all’Ordine attraverso il modulo corrispondente e versare mediante bonifico sul conto corrente dell’Ordine l’importo di 25 euro (se l’acquisto avviene separatamente all’iscrizione indicare come causale: timbro + nome cognome)

La richiesta di cancellazione dall’Albo deve pervenire da parte dell’interessato alla Sede dell’Ordine Regionale, con firma autografata, a mezzo PEC o lettera raccomandata A/R entro e non oltre il 31 dicembre dell’anno in cui si richiede la cancellazione.

A tutti gli effetti fa fede la data dell’accettazione PEC e del timbro postale.

Alla richiesta deve essere allegata copia della ricevuta di pagamento della quota associativa dell’anno in corso.

Inoltre dovrà essere restituito il timbro professionale (qualora richiesto), mediante servizio postale con avviso di ricevimento.

Essendo la quota di carattere annuale, l’interessato è tenuto al versamento per intero della quota associativa dell’anno in corso, ovvero dell’anno in cui ha fatto pervenire la richiesta di cancellazione.

Il Consiglio dell’Ordine, dopo aver verificato che l’iscritto sia in regola con i versamenti delle quote dovute fino all’atto della cancellazione, e con quanto altro rientri nei doveri di iscritto, delibera sull’accoglimento della domanda.

TRASFERIMENTO AD ALTRO ORDINE REGIONALE

In caso di trasferimento ad altro Ordine Regionale, per cambio di residenza o di domicilio professionale, l’iscritto è tenuto a darne comunicazione con PEC o lettera raccomandata al Consiglio dell’Ordine entro il termine di 60 giorni.

Alla domanda di trasferimento devono essere allegati i certificati, in originale o in copia autentica, attestanti l’assenza delle circostanze indicate all’articolo 27, comma 9, della Legge 18 gennaio 1994, n. 59.

L’iscritto è tenuto a restituire all’Ordine di provenienza, nel più breve tempo possibile, il timbro precedentemente rilasciato.

Il Presidente dell’Ordine che accetta il nuovo iscritto trasferito, rilascia all’interessato un nuovo timbro di riconoscimento.